5 vantaggi nell’adottare un PIM Product Information Management B2B

  1. Home
  2. PIM Product Info Management
  3. 5 vantaggi nell’adottare un PIM Product Information Management B2B

5 vantaggi nell’adottare un PIM Product Information Management B2B

Un PIM Product Information Management per B2B è un software di gestione delle informazioni di prodotto dedicato alle aziende B2B che, con migliaia di prodotti a catalogo, hanno bisogno di organizzare i dati in modo funzionale ed efficace.

RICHIEDI LA TUA SKYPE CALL GRATUITA CON IL NOSTRO CONSULENTE

Per le aziende che realizzano un prodotto finito o lo distribuiscono a mercato, l’uso di un product management software, non è più un opzione, è necassario. Non è più sostenibile oggi spendere tempo e risorse per raccogliere, organizzare e pubblicare manualmente le informazioni di prodotto in un loop che si ripropone ad ogni edizione o aggiornamento. Non è sensato scrivere le stesse informazioni enne volte in destinazioni diverse per poi sprecare risorse a rincorrere aggiornamenti, errori e refusi.

5 punti per i quali devi adottare un PIM

Scopriamo insieme quali sono i vantaggi concreti di utilizzare un PIM Product Information Management B2B:

1- Trasforma i dati, anche destrutturati in informazione utile; una foto, una misura, un disegno, un prezzo, un codice, una variante non hanno nessun valore sole, ma si trasformano in un patrimonio quando vengono aggregate in modo logico, quando la visualizzazione d’insieme racconta il prodotto al nostro pubblico e a noi stessi.

2- Gli autori delle informazioni di prodotto sono sempre diversi, reparto marketing, ufficio tecnico, R&D, commerciale, tutti competenti per la propria area. Attribuire ruolo e responsabilità ai singoli autori, aldilà di stimolare un efficiente lavoro di squadra, evita di dare un inopportuno ruolo di tuttologo al marketing, che alla fine pagherà tutte le conseguenze della redazione di informazioni errate, non aggiornate o incoerenti.

3- Le tecnologie per impaginare automaticamente anche sullo standard InDesign, esistono da almeno vent’anni, ma non abbiamo mai potuto profittarne perché mancava la linfa per alimentare tali sistemi; i dati organizzati di prodotto. Adottare un product management software, significa avere in un’unica sorgente le informazioni e quindi impaginare automaticamente senza doversi preoccupare di scrivere o incollare informazione e verificarne la congruenza. Per svelare dei numeri aldilà di tutti i vantaggio di pubblicare un’informazione coerente e sicura l’impaginazione automatica spende circa 2 secondi/macchina a pagine, rispetto alle ore che a volte dedichiamo ad impaginare, controllare e revisionare 1 pagina impaginata manualmente.

4- Il 98% delle aziende oggi nel marketing lavorano in modo assolutamente destrutturato, in un contesto tipico significa che l’azienda è impegnata a produrre cataloghi, listini, schede tecniche, schede di prodotto, web site, e commerce, marketplace… in tutte le declinazioni linguistiche dei loro mercati. Banalmente se un’azienda ha solo 200 prodotti in 3 lingue, significa che il cambiamento di 1 sola informazione provocherà un lavoro di manutenzione su 28 posizioni distinte, che tradotto in tempo porterebbe a ca. 7 ore di prezioso lavoro del marketing rubato ad attività a valore aggiunto (strategia, presidio web, social, ecc.)

5- Molti si riempiono la bocca con strategie miracolose in riferimento alla digital transformation, ma pochi si soffermano a ragionare che finché non raffiniamo l’energia per percorrere agilmente i nuovi canali di comunicazione digitale la rivoluzione digitale sarà solo una teoria… un po’ come esaltare le auto ad idrogeno ed avere solo un solo distributore in tutto il territorio nazionale. 

pim-demo-gratuita-on-page

Ti potrebbe interessare anche…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.

Menu