Differenza tra PIM e DAM per aziende

Molti si chiedono quale sia la differenza tra PIM e DAM perché quando un’azienda si accinge a valutare uno strumento per l’organizzazione del dato di prodotto, si trova a far i conti con mille acronimi dal P.I.M. al D.A.M, C.D.M., P.D.M., P.L.M ecc.
Cominciamo quindi a far chiarezza perchè sono strumenti che non solo assolvono a funzioni diverse ma che hanno significato in proporzione alla cultura organizzativa dell’azienda.

RICHIEDI LA TUA SKYPE CALL GRATUITA CON IL NOSTRO CONSULENTE

PIM Product Information Management

Il P.I.M. o meglio Product Information Management è un termine che indica i processi e le tecnologie per gestire centralmente le informazioni che descrivono i prodotti dal punto di vista del cliente.

Le soluzioni PIM permettono a marketing e vendite di raggruppare e organizzare in maniera coerente tutte le informazioni di prodotto utili e declinarle con rapidità e precisione attraverso differenti canali distributivi: cataloghi stampati, siti internet, e-commerce, ERP.

In questo modo è possibile personalizzare e filtrare in automatico le informazioni relative a gamma di prodotti, prezzi e valute, descrizioni e traduzioni. Per Gestione Informazioni di Prodotto si intende la gestione media-neutral di tutte quelle informazioni sui prodotti e sull’azienda indirizzate verso diversi canali di pubblicazione. 

DAM Digital Asset Management

Il D.A.M. o meglio Digital Asset Management (o Madia Asset Management) è il sistema integrato per la gestione strategica centralizzata dei contenuti. È il software che consente di creare, organizzare e distribuire i contenuti su differenti canali come ad esempio siti web e applicazioni, e aumenta l’efficacia della comunicazione. E’ utilizzato per centralizzare e organizzare le risorse in un’unica libreria di facile accesso. Sfrutta le funzionalità di ricerca, scaricamento e condivisione per garantire che le risorse siano adeguatamente sfruttate da dipendenti, agenzie e partner.
Un sistema Digital Asset Management semplifica il download delle risorse digitali, nel formato e nella risoluzione necessaria, ready to use, per l’uso su carta o web.

PIM e DAM, le funzionalità

Quindi se volessimo semplificare, il DAM è un archivio organizzato e sicuro di media, ad uso di tutti gli attori coinvolti nella pubblicazione, il PIM un Data Base neutro di informazioni testuali, immagini, disegni, video organizzati in modo coerente rispetto al prodotto e alla fruibilità del cliente e interna all’azienda.

Il Product Information Management è inoltre governo centrale di tutte le informazioni di prodotto pubblicate su carta o digital. Quindi il valore di un impianto rispetto all’altro dipende dal contesto aziendale. Il P.I.M. nelle piccole e medie imprese, sicuramente è il primo passo per organizzare il dato di prodotto, quindi a sanare il problema della gestione e realizzazione di tutti gli strumenti di comunicazione

pim-demo-gratuita-on-page

Potrebbe interessarti anche…

Menu